Benvenuto nella Parrocchia di Voltabrusegana   Click to listen highlighted text! Benvenuto nella Parrocchia di Voltabrusegana Powered By GSpeech

Questo sito non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze, vengono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti .Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Leggi l'informativa relativa alla cookie policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Inoltre su ogni pagina consultabile di voltabrusegana.iu in calce trovi anche la Privacy Policy relativa al trattamento dei dati personali.

  • CdR4.jpg
  • CdR1.jpg
  • CdR2.jpg
  • CdR6.jpg
  • CdR5.jpg
  • CdR7.jpg
  • CdR3.jpg
comunitaragazzi
 
logocdrtraspLa proposta catechistica della nostra comunità, seguendo le indicazioni pastorali dioscesane e nazionali circa il nuovo percorso dell’iniziazione cristiana, propone un cammino di “catechesi esperienziale” che prende il nome di “Comunità dei ragazzi” (CdR).
 
Tre sono i pilastri su cui si basa la CdR:
•    la Parola, la finalità dell’annuncio non è trasmettere nozioni e regole di comportamento, ma portare il ragazzo ad un incontro vero con un Gesù vivo, dove si innesca una comunicazione, un dialogo di salvezza;
•    la vita cristiana, si cerca di suscitare in ciascuno, secondo il grado di maturazione raggiunto, quegli atteggiamenti che erano in Gesù. Si offre la possibilità di esercitarsi in attività e servizi all’interno della comunità e di esprimere pubblicamente il cammino fatto;
•    l’eucarestia, la messa è il centro della vita cristiana, in essa c’è Gesù e lo incontriamo come l’Amico vivo.  La messa può essere per i ragazzi un momento ideale che permette, tramite piccole attenzioni, di sentire Gesù presente e vicino.
 
Tre invece sono gli elementi che caratterizzano il metodo della CdR:
•    la comunità, la comunità cristiana è il vero soggetto della catechesi; non può essere solo “virtuale”, nascosta dietro al catechista e al suo mandato, ma si deve vedere e toccare. Anche i ragazzi si devono poter riconoscere nella comunità: il loro battesimo non era una finzione ed essi sono un frammento vero di quella comunità che si sta occupando di loro. La comunità cristiana è l’origine, il luogo e la meta della catechesi. È da essa che nasce l’annuncio del Vangelo che invita gli uomini e le donne a convertirsi e a seguire Gesù, ed è sempre la comunità ad accogliere coloro che desiderano conoscere il Signore e impegnarsi In una vita nuova. I catechisti non sono evangelizzatori solitari. Ogni gruppo è seguito da un’équipe di catechisti di tutte le età, in modo che anche il lavoro di preparazione sia comunitario. Della comunità cristiana, chiamata a introdurre i ragazzi nel vissuto della Chiesa, fanno parte anche i genitori: vengono coinvolti nel percorso a partire dalla presentazione del calendario degli incontri che avviene all’inizio dell’anno. Non ci sono ovviamente ricatti, ma si cerca piuttosto la comprensione dei problemi che le famiglie possono avere;
•    l’esperienza, con i catechisti si elaborano proposte e progetti adatti ai ragazzi in modo che l’incontro non sia lezione, ma esperienza. Nell’esperienza c'è una partecipazione personale, un coinvolgimento affettivo ed emotivo, ed è una forma di conoscenza che nasce e scaturisce dal contatto diretto con le persone e la realtà; per questo tutta la vita della comunità cristiana entra nella Comunità dei ragazzi;
•    la comunità degli adulti, Perché anche gli adulti dovrebbe sentirsi in cammino? Perché una domanda di fede anche per loro? Talvolta sono proprio i figli, iniziando il cammino in comunità, ad interpellare i grandi. La diocesi, e con essa la nostra parrocchia, ha fatto sua questa sensibilità: il cammino di fede dei piccoli è generato soprattutto dalla famiglia. A qualunque “livello di fede” essa sia, ciò che conta è che si condivida nella casa l’esperienza di Gesù. Non ci sono preclusioni, non è necessario avvertirsi cristiani “perfetti”: Gesù incontrava e incontra tutti. Lasciamoci incontrare: quando Gesù entra nelle nostre vite, nelle nostre famiglie, tutta l’esistenza cambia. Gli adulti si ritrovano, accompagnati da altri adulti, non per una catechesi ma per raccontarsi l’un l’altro, attraverso attività e confronto, quella che è la loro esperienza umana e di fede. Così, piano piano, ci s’incontra, ci si conosce e si avverte anche nascere qualcosa di profondo nel cuore: un significato che viene da Gesù. 
 
Il cammino della CdR è scandito secondo le seguenti tappe:
•    Betlemme: accoglienza nella CdR;
•    Cafarnao: dalla consegna della preghiera alla richiesta di far parte della CdR;
•    Betsaida: consegna del Simbolo;
•    Tiberiade: consegna del Padre Nostro. Durante la quaresima i ragazzi si accostano per la prima volta al sacramento della Riconciliazione;
•    Gerusalemme: piena partecipazione alla grande Quaresima e alla Pasqua dei sacramenti. A Pasqua, o in una domenica del tempo pasquale, i ragazzi riceveranno il dono dello Spirito nella Cresima e parteciperanno all’Eucarestia;
•    Sichem: consegna del servizio in comunità e del mandato missionario.
 
line down 

Quaresima 2019 CdR - Domenica delle Palme

palme
 
L'ALBERO DELLA PASQUA: L'UOVO DELLE PALME
 
In questo cammino 2019 verso la Pasqua i ragazzi durante le domeniche di quaresima conosceranno i doni dello Spirito Santo, scanditi sulle tappe del mercoledì delle ceneri, delle domeniche di quaresima e del venerdì santo. A ogni tappa ci sarà un dono da ricevere, capire e vivere durante la settimana. il mercoledì delle ceneri i ragazzi hanno ricevuto i primi componenti (l'albero ed il vaso) per la realizzazione della base dell'albero della Pasqua, nelle domeniche di quaresima hanno ricevuto l'uovo della fortezza, quello dell'intelletto, della scienza, del consiglio e della spaienza.. Oggi in questa domenica in cui festeggiamo l'entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme i ragazzi riceveranno l'uovo delle palme per completare il loroi albero.
 

LEGGIAMO ED ASCOLTIAMO

Dal Vangelo secondo Luca
Condussero il puledro da Gesù; e gettati i loro mantelli sul puledro, vi fecero salire Gesù. Mentre egli avanzava, stendevano i loro mantelli sulla strada. Era ormai vicino alla discesa del monte degli Ulivi, quando tutta la folla dei discepoli, pieni di gioia, cominciò a lodare Dio a gran voce per tutti i prodigi che avevano veduto, dicendo:

«Benedetto colui che viene,
il re, nel nome del Signore.
Pace in cielo
e gloria nel più alto dei cieli!».

Leggi tutto...

Quaresima 2019 CdR - 5^ domenica di Quaresima

sapienza
 
L'ALBERO DELLA PASQUA: L'UOVO DELLA SAPIENZA
 
In questo cammino 2019 verso la Pasqua i ragazzi durante le domeniche di quaresima conosceranno i doni dello Spirito Santo, scanditi sulle tappe del mercoledì delle ceneri, delle domeniche di quaresima e del venerdì santo. A ogni tappa ci sarà un dono da ricevere, capire e vivere durante la settimana. il mercoledì delle ceneri i ragazzi hanno ricevuto i primi componenti (l'albero ed il vaso) per la realizzazione della base dell'albero della Pasqua mentre nelle prime quattro domeniche di quaresima hanno ricevuto l'uovo della fortezza, quello dell'intelletto, della scienza e del consiglio. In questa quinta domenica di quaresima i ragazzi incontrano e conoscono il dono della SAPIENZA. Sapiente è colui che sa vedere le cose con gli occhi di Dio, sa riconoscere cosa è veramente importante nella vita, distingue il Bene dal Male Il dono della SAPIENZA, dunque, è il dono che illumina il cuore, il dono della luce, della luce interiore
 

LEGGIAMO ED ASCOLTIAMO

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e gli dissero: «Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio. Ora Mosè, nella Legge, ci ha comandato di lapidare donne come questa. Tu che ne dici?». Dicevano questo per metterlo alla prova e per avere motivo di accusarlo.
Ma Gesù si chinò e si mise a scrivere col dito per terra. Tuttavia, poiché insistevano nell’interrogarlo, si alzò e disse loro: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei». E, chinatosi di nuovo, scriveva per terra. Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più anziani.
Lo lasciarono solo, e la donna era là in mezzo. Allora Gesù si alzò e le disse: «Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?». Ed ella rispose: «Nessuno, Signore». E Gesù disse: «Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in poi non peccare più».

Leggi tutto...

Quaresima 2019 CdR - 4^ domenica di Quaresima

consiglio
 
L'ALBERO DELLA PASQUA: L'UOVO DEL CONSIGLIO
 
In questo cammino 2019 verso la Pasqua i ragazzi durante le domeniche di quaresima conosceranno i doni dello Spirito Santo, scanditi sulle tappe del mercoledì delle ceneri, delle domeniche di quaresima e del venerdì santo. A ogni tappa ci sarà un dono da ricevere, capire e vivere durante la settimana. il mercoledì delle ceneri i ragazzi hanno ricevuto i primi componenti (l'albero ed il vaso) per la realizzazione della base dell'albero della Pasqua mentre nelle prime tre domenica di quaresima hanno ricevuto l'uovo della fortezza, quello dell'intelletto e della scienza. In questa quarta domenica di quaresima i ragazzi incontrano e conoscono il dono del CONSIGLIO. Il dono del CONSIGLIO ci vuole aiutare ad individuare la strada giusta (come fosse una bussola), a conoscere il progetto che Dio ha su di noi. Su tutti Dio ha un sogno, un piano da realizzare: scoprirlo è la condizione base per una vita riuscita. Il dono del “Consiglio” ci aiuta a progettare il futuro, a proiettarci nel domani. Dio ci ha tanto amati tutti da chiamarci ad un grande volo. A volare con Lui, fidandoci di Lui.
 

LEGGIAMO ED ASCOLTIAMO

Dal Vangelo secondo Luca
Gesù disse loro questa parabola: «Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: “Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta”. Ed egli divise tra loro le sue sostanze. Pochi giorni dopo, il figlio più giovane, raccolte tutte le sue cose, partì per un paese lontano e là sperperò il suo patrimonio vivendo in modo dissoluto. Quando ebbe speso tutto, sopraggiunse in quel paese una grande carestia ed egli cominciò a trovarsi nel bisogno. Allora andò a mettersi al servizio di uno degli abitanti di quella regione, che lo mandò nei suoi campi a pascolare i porci. Avrebbe voluto saziarsi con le carrube di cui si nutrivano i porci; ma nessuno gli dava nulla. Allora ritornò in sé e disse: “Quanti salariati di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Mi alzerò, andrò da mio padre e gli dirò: Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio. Trattami come uno dei tuoi salariati”. Si alzò e tornò
da suo padre. Quando era ancora lontano, suo padre lo vide, ebbe compassione, gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò.

Leggi tutto...

Quaresima 2019 CdR - 3^ domenica di Quaresima

scienza
 
L'ALBERO DELLA PASQUA: L'UOVO DELLA SCENZA
 
In questo cammino 2019 verso la Pasqua i ragazzi durante le domeniche di quaresima conosceranno i doni dello Spirito Santo, scanditi sulle tappe del mercoledì delle ceneri, delle domeniche di quaresima e del venerdì santo. A ogni tappa ci sarà un dono da ricevere, capire e vivere durante la settimana. il mercoledì delle ceneri i ragazzi hanno ricevuto i primi componenti (l'albero ed il vaso) per la realizzazione della base dell'albero della Pasqua mentre nelle prime due domenica di quaresima hanno ricevuto l'uovo della fortezza e quello dell'intelletto. In questa terza domenica di quaresima i ragazzi incontrano e conoscono il dono dela SCIENZA, SCENZA è conoscere il mondo che Dio ci ha donato per saperlo custodire e volgere al Bene, il nostro progetto di vita da realizzare. Il mondo, la piccola parte del creato a nostra disposizione, il pianete terra e qualche piccolo spazio al di fuori di essa, è un dono di Dio, non è proprietà dell’uomo quando uso il mondo, non posso semplicemente fare quel che mi pare e mi piace, ma devo tenere conto del fatto che questo dono va custodito. Dall’uso giusto o sbagliato del mondo nasce il problema ecologico, nasce la povertà.
 

LEGGIAMO ED ASCOLTIAMO

Dal Vangelo secondo Luca
In quel Gesù diceva anche questa parabola: «Un tale aveva piantato un albero di fichi nella sua vigna e venne a cercarvi frutti, ma non ne trovò. Allora disse al vignaiolo: “Ecco, sono tre anni che vengo a cercare frutti su quest’albero, ma non ne trovo. Tàglialo dunque! Perché deve sfruttare il terreno?”. Ma quello gli rispose: “Padrone, lascialo ancora quest’anno, finché gli avrò zappato attorno e avrò messo il concime. Vedremo se porterà frutti per l’avvenire; se no, lo taglierai”».

Leggi tutto...

Quaresima 2019 CdR - 2^ domenica di Quaresima

intelletto
 
L'ALBERO DELLA PASQUA: L'UOVO DELL'INTELLETTO
 
In questo cammino 2019 verso la Pasqua i ragazzi durante le domeniche di quaresima conosceranno i doni dello Spirito Santo, scanditi sulle tappe del mercoledì delle ceneri, delle domeniche di quaresima e del venerdì santo. A ogni tappa ci sarà un dono da ricevere, capire e vivere durante la settimana. il mercoledì delle ceneri i ragazzi hanno ricevuto i primi componenti (l'albero ed il vaso) per la realizzazione della base dell'albero della Pasqua mentre nella prima domenica di quaresima hanno ricevuto l'uovo della fortezza. In questa seconda domenica di quaresima i ragazzi incontrano e conoscono il dono dell'INTELLETTO per saper leggere oltre le aparenze, andare al cuore delle cose ad andare a fondo. In un mondo in cui la mania esibizionistica contagia tutti, ben venga anche il dono dell’“Intelletto” a farci intelligenti: a ricordarci di superare la crosta, di non fermarci alla buccia. Il dono dell’“Intelletto” è il dono della profondità contro la superficialità; il dono dell’essere contro l’apparire per diventare ciò che si è.
 

LEGGIAMO ED ASCOLTIAMO

Dal Vangelo secondo Luca
Gesù mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.
Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non sapeva quello che diceva.
Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All’entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!».

Leggi tutto...

Quaresima 2019 CdR - 1^ domenica di Quaresima

fortezza ouvo
 
L'ALBERO DELLA PASQUA: L'UOVO DELLA FORTEZZA
 
In questo cammino 2019 verso la Pasqua i ragazzi durante le domeniche di quaresima conosceranno i doni dello Spirito Santo, scanditi sulle tappe del mercoledì delle ceneri, delle domeniche di quaresima e del venerdì santo. A ogni tappa ci sarà un dono da ricevere, capire e vivere durante la settimana. il mercoledì delle ceneri i ragazzi hanno ricevuto i primi componenti (l'albero ed il vaso) per la realizzazione della base dell'albero della Pasqua. In questa prima domenica di quaresima i ragazzi incontrano e conoscono il dono della FORTEZZA per resistere al male e vincerlo con il bene La Fortezza viene in nostro aiuto nelle difficoltà, ci dona forza, tenacia e coraggio proprio come un salvagente. Forte è colui che riesce a vincere le proprie debolezze (oggi devo studiare 2 ore e non lo faccio). Forte è colui che porta avanti le scelte fatte Oggi riceveranno il primo uovo da decorare con questo primo dono. 
 

LEGGIAMO ED ASCOLTIAMO

Dal Vangelo secondo Luca
Il diavolo disse a Gesù: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Non di solo pane vivrà l’uomo”». Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un istante tutti i regni della terra e gli disse: «Ti darò tutto questo potere e la loro gloria, perché a me è stata data e io la do a chi voglio. Perciò, se ti prostrerai in adorazione dinanzi a me, tutto sarà tuo». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto”». Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù di qui; sta scritto infatti: “Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo affinché essi ti custodiscano”; e anche: “Essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra”». Gesù gli rispose: «È stato detto: “Non metterai alla prova il Signore Dio tuo”».

Leggi tutto...

Quaresima 2019 CdR - Mercoledì delle Ceneri

alberoL'ALBERO DELLA PASQUA: IL VASO ED IL TRONCO
 
In questo cammino 2019 verso la Pasqua i ragazzi durante le domeniche di quaresima conosceranno i doni dello Spirito Santo, scanditi sulle tappe del mercoledì delle ceneri, delle domeniche di quaresima e del venerdì santo. A ogni tappa ci sarà un dono da ricevere, capire e vivere durante la settimana. In chiesa il mercoledì delle ceneri per i ragazzi e le loro famiglie, alle ore 16.00, si terrà l’avvio del cammino di quaresima, oltre al segno della cenere caratteristico di questo giorno, i ragazzi riceveranno i primi componenti per la realizzazione dell'albero della Pasqua. 
 

LEGGIAMO ED ASCOLTIAMO

Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli. Dunque, quando fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.

Leggi tutto...


DonLorenzo

Don Lorenzo Voltolin
Tel. 049.685508
Cell. 340.7223749  -  339.6007243
E-mail:voltabrusegana@diocesipadova.it

panevino

Festive
Sabato ore 18.30 (a Mandria) 
Domenica ore 8.30 e
11.00
Domenica ore 8.00 e 10.00 (a Mandria), 10.30 e 17.00 (all'OIC) 

Feriali
Lunedì e venerdì ore 18.30
Martedì, mercoledì e giovedì ore 18.30 (a Mandria)

Rosario
Lunedì e venerdì ore 18.00 in chiesa
Martedì, mercoledì, giovedì e sabato 18.00 (chiesa di Mandria)

Lodi mattutine
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato ore 8.00 (a Mandria)

Adorazione eucaristica continua
Venerdì dalle ore 16.00 alle ore 24.00 (Chiesa Mater Dei - O.I.C.)

 

Per inviare i vostri articoli, i vostri filmati, le vostre riflessioni, segnalare eventuali problemi o appuntamenti e programmazioni varie relative alle attività dei vari gruppi parrocchiali potete utilizzare il seguente indirizzo e-mail:

redazione@voltabrusegana.it

A seconda del materiale proposto e degli spazi disponibili, i contenuti saranno pubblicati, oltre che nel sito, anche nel bollettino parrocchiale settimanale.

Angolo degli sponsor

  • SiderurgicaTacchin.jpg
  • BedFort.jpg
  • Zaggia.jpg
  • MeccanicaElite.jpg
  • Petranzan.jpg
  • RedLineMilano.jpg
  • BccPiove.jpg
  • Lindaus.jpg
  • RedLine.jpg
  • CentroStampa.jpg
  • CarrozzeriaCanal.jpg
  • VoltaService.jpg
  • LaScuderia.jpg
  • GiadaCarra.jpg
  • ToniVono.jpg
  • PastManzato.jpg
  • Laura.jpg
  • AFNalesso.jpg
  • MandriaFranco.jpg
  • IvanoMarcolongo.jpg

Vicariato del Bassanello

I siti delle altre parrocchie del nostro vicariato:

Statistiche di visualizzazione:

Oggi78
Ieri519
Settimana1976
Mese9089
Totale507434

Venerdì, 19 July 2019 04:33
Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech