Benvenuto nella Parrocchia di Voltabrusegana   Click to listen highlighted text! Benvenuto nella Parrocchia di Voltabrusegana Powered By GSpeech

Questo sito non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze, vengono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti .Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Leggi l'informativa relativa alla cookie policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Inoltre su ogni pagina consultabile di voltabrusegana.iu in calce trovi anche la Privacy Policy relativa al trattamento dei dati personali.

  • Logo
    Scuola dell'infanzia Luigi Maran 2.0
  • Laboratorio 1
     
  • Laboratorio 2
     
  • Sala riposo
     
  • Giochi
     

Si chiama anche Scuola Luigi Maran 2.0 perché ha conosciuto un totale rinnovamento sia nell’impianto pedagogico e in una più articola proposta formativa, sia nelle sue strutture.

È una nuova scuola! Essa, anzitutto, adotta una nuova mentalità educativa e la didattica è il suo punto di forza. Nella Scuola dell’infanzia Luigi Maran si utilizzano criteri di eccellenza infatti le modalità dell’insegnamento sono state rivoluzionate:

  • modalità laboratoriale: al fine di attivare nel bambino processi cognitivi che facilitino l’apprendimento multitasking ed ergologico, oltre che l’autonomia. Il bambino, conoscendo gli spazi e avendo a disposizione una molteplicità di strumenti, sotto la guida degli insegnanti, attiva particolari e articolati processi cognitivi. Sottesa a questa metodologia vi sono studi di ricerca avanzati, supportati dalle neuroscienze che ne comprovano un maggiore sviluppo neuronale. Per raggiungere questo obiettivo, oltre che una formazione specifica necessaria alle insegnati, sono state ridisegnate tutte le aule - diventate ora laboratori - e le attrezzature predisponendole a questo fine. Nella scuola Luigi Maran sono attivi il laboratorio artistico, il laboratorio “facciamo finta che”, il laboratorio per il calcolo numerico, il laboratorio per la lettura, esiste inoltre uno spazio agorà;
  • intelligenza numerica: i bambini iniziano presto a parlare e ancor prima ascoltano la lingua, solamente in un secondo momento utilizzano il linguaggio numerico. Sviluppare l’intelligenza numerica chiede che gli educatori siano consapevoli di ciò e preparati a far utilizzare il “linguaggio dei numeri”, le forme della matematica e della geometria, fin dalla prima infanzia dei bambini, e ovviamente tutto ciò deve essere fatto in forma di gioco e divertendosi;
  • se hai adottato un bambino: particolare attenzione viene posta alla realtà di quelle famiglie che hanno adottato un bambino. Il personale della scuola Luigi Maran è preparato per queste tipologie di bambini e di famiglie;
  • scuola senza zaino: ultima novità di questi mesi, il personale della scuola si sta formando a una didattica senza zaino. La Scuola Luigi Maran 2.0 sarà la prima scuola nella provincia di Padova ad assumere questa professionalità già diffusa nelle terre toscane;
  • prescuola e doposcuola: è attivo il servizio di prescuola con apertura dalle ore 7.30 e di doposcuola dalle ore 16.00 alle ore 18.00. Entrambi i servizi sono rivolti anche ai bambini della primaria.

La nuova Scuola Luigi Maran 2.0 assume come obiettivo quello di essere una comunità educante. Infatti, il numero contenuto di alunni permette il grande vantaggio di favorire relazioni di prossimità e di qualità tra i bambini stessi e tra i vari soggetti educanti: la famiglia, le maestre e il personale di servizio e volontario, la parrocchia e il territorio. È una scuola cattolica: il centro della sua vita sono senz’altro le relazioni comunitarie che si costruiscono all’interno della stessa e nella parrocchia. Il cuore di tutto ciò è l’amicizia con Gesù, il grande maestro.

L’ambiente, in campo educativo ha un peso rilevante. Per questo motivo nella Scuola Luigi Maran, gli atteggiamenti educativi sopra citati, trovano anche una loro collocazione geografica e naturalistica coerente. La scuola, pur essendo a pochi minuti dal centro, si trova in una zona accogliente, in un ambiente naturalistico adeguato alla vita del bambino, costituito di ampi spazi verdi e curati sia all’interno delle strutture della scuola sia all’esterno.

La scuola senza zaino “Libri condivisi niente cattedre né voti la nostra rivoluzione”

scuolasenzazainoRassegna Stampa Nazionale 11/09/2016 la Repubblica.it

A Fauglia, il comune toscano che ha lanciato un metodo diventato realtà in 15 anni per 20 mila studenti di 100 istituti

FAUGLIA ( PISA). I banchi sono tavoli scomponibili e la cattedra semplicemente non c’è. Nessuno ha l’astuccio perché le matite sono di tutti, così come i colori, la scatola delle parole, le penne con l’impugnatura facile e gli “xilofoni” di legno per imparare a contare. Non ci sono pesi né voti nella “Scuola senza zaino”, metodo didattico all’avanguardia che sta conquistando l’Italia, niente libri e quadernoni da trascinare sulle spalle avanti e indietro, ogni cosa resta in classe, e le pareti, in questa primaria di Fauglia, a pochi chilometri da Pisa, dove l’esperimento è cominciato, sono fatte di vetro e mattoni rossi. Il fuori e il dentro che comunicano. «La luce, i colori, le architetture sono fondamentali nelle nostre scuole, chi ha detto che lo studio debba spezzare le schiene o deprimere i bambini in aule spoglie e disadorne, imparare può essere un percorso collettivo di gioia e leggerezza, lo hanno scritto i più grandi pedagogisti, noi con “Senza zaino” stiamo cercando di realizzarlo».
Un’avventura iniziata quindici anni fa, e che Daniela Pampaloni, dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Giovanni Mariti di Fauglia e tra gli ideatori del metodo “Senza Zaino”, descrive con orgoglio e passione.

Leggi l'intero articolo su la Repubblica.it

Leggi tutto: La scuola senza zaino “Libri condivisi niente cattedre né voti la nostra rivoluzione”

Scuola senza zaino... in cammino

Passata l’estate e finite le vacanze, la piccola scuola dell’infanzia di oltabrusegana si prepara al nuovo anno scolastico.

L’anno scorso siamo entrati in punta di piedi nel fantastico mondo delle scuole Senza Zaino e siamo diventati la prima scuola dell’infanzia a Padova con questa didattica innovativa. Quest’anno siamo cresciuti: accanto alla sezione della scuola dell’infanzia apre la sezione “primavera”.

Oggi il nostro obiettivo è attuare ancora di più le buone pratiche del metodo Senza Zaino partendo dalla strutturazione ottimale degli spazi, per garantire ai bambini punti di riferimento sicuri e favorire lo sviluppo delle relazioni e degli apprendimenti. Ecco allora che abbiamo rinnovato la classe dei piccolissimi e lo spazio per il laboratorio artistico e le esperienze espressive; abbiamo rivisitato il salone per renderlo ancor più polifunzionale e in grado di ospitare varie attività correlate agli apprendimenti curricolari. La disposizione dei banchi, degli arredi e dei giochi ci aiuterà a proporre ai bambini spazi per il lavoro individuale, per il lavoro in piccoli gruppi e per coppie, a trovare equilibri tra posture diverse (al tavolo, in piedi, a terra), a promuovere molteplici modalità di relazione (grande gruppo, piccolo gruppo, coppia, individuale).

Leggi tutto: Scuola senza zaino... in cammino

Problemi e soluzioni... Appartamento sopra la scuola dell'infanzia

scuinfappIl Consiglio per la gestione economica in questi mesi si è adoperato per un’attenta valutazione della destinazione d’uso dell’appartamento ubicato sopra la scuola dell’infanzia.

Dopo un’iniziale presa di coscienza sulle varie possibilità e tenuto conto della situazione economica della parrocchia, sempre in equilibrio precario, si sono presi contatti con i salesiani di Don Bosco che hanno proposto di alloggiare gli studenti o i lavoratori che non possono essere accolti nel loro collegio.

Successivamente il CPGE si è impegnato a organizzare la ristrutturazione dell’appartamento e in questo tempo estivo si è dato avvio ai lavori di sistemazione, in modo che alla ripresa delle attività scolastiche si possa già offrire quest’opportunità che diviene anche un “respiro economico” per le casse della parrocchia.

Ringrazio i membri del CPGE per la sapiente valutazione e per come si stanno adoperando nel seguire i lavori.

Contatti arancio

 
Scuola dell'infanzia "Luigi MARAN"
Via San Martino, 28 - 35142 Padova 
Telefono: 348.52.72.233

Appuntamenti scuola dell'infanzia

Nessun evento


DonLorenzo

Don Lorenzo Voltolin
Tel. 049.685508
Cell. 340.7223749  -  339.6007243
E-mail:voltabrusegana@diocesipadova.it

Per inviare i vostri articoli, i vostri filmati, le vostre riflessioni, segnalare eventuali problemi o appuntamenti e programmazioni varie relative alle attività dei vari gruppi parrocchiali potete utilizzare il seguente indirizzo e-mail:

redazione@voltabrusegana.it

A seconda del materiale proposto e degli spazi disponibili, i contenuti saranno pubblicati, oltre che nel sito, anche nel bollettino parrocchiale settimanale.

Statistiche di visualizzazione:

Oggi246
Ieri401
Settimana1711
Mese647
Totale651641

Giovedì, 02 April 2020 14:50
Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech